Come aumentare le vendite del tuo e-commerce, strategia pratica

Digitale

Hai ideato il tuo negozio online, hai investito molto e lavorato duramente per crearlo. Hai creato promozioni, hai venduto prodotti e servizi attraverso il tuo e-commerce per un po ‘di tempo, ma con pochi o nessun risultato.

Vediamo insieme come aumentare le vendite del tuo e-commerce, ti mostrerò come identificare i problemi comuni che ti impediscono di guadagnare di più. E, ancora più importante, come applicare soluzioni efficaci per raggiungere grandi risultati, grazie a vendite derivanti da traffico organico dei motori di ricerca.

Problema n.1: non stai aggiornando abbastanza le tue parole chiave

Probabilmente conosci già l’importanza delle parole chiave, per posizionarti nelle prime posizioni dei motori di ricerca, e aumentare il traffico organico verso il tuo negozio di e-commerce. Tutto, dai tag del titolo alla descrizione del prodotto, è importante per ottimizzare ogni parte del SEO delle tue pagine:

Titolo Tag

Un titolo tag specifica il nome della pagina web in formato HTML. Se il titolo tag non utilizza il nome del prodotto, le parole chiave primarie o modificatori, probabilmente i visitatori rimbalzeranno la pagina. I modificatori sono parole che un utente può digitare per specificare il proprio contesto di ricerca.

Parole chiave come:

  • offerte
  • Recensioni
  • A buon mercato
  • saldi
  • Facile
  • 30% di sconto

Quindi, se il tuo titolo tag è “chitarra classica”, ti consigliamo di aggiungere modificatori come economico, migliore, 10% di sconto o personalizzato per le query di ricerca come La migliore chiatarra classica a buon mercato o Speciale chitarra in offerta.

Migliora il titolo delle tue pagine, per migliorare il traffico verso il tuo sito e aumentare le vendite del tuo e-commerce.

 

Meta Description

Una descrizione meta descrive semplicemente la pagina e il negozio e-commerce, o il tuo sito web in modo più dettagliato. È una buona idea elaborare qui i modificatori che hai usato nel tuo titolo tag.

Prova a leggere le descrizioni dello stesso esempio, e noterai che le descrizioni sviluppano meglio il titolo:

Nota come la meta description attira l’utente con parole chiave come:

  • migliori
  • convinto
  • celebre marchio
  • migliore chitarra
  • perfetta

Questo è esattamente ciò che desideri generare, una percentuale di clic più elevata: una descrizione semplice ma efficace del tuo prodotto e dei servizi che offri. Ricorda che ora hai migliaia di parole con cui giocare, per migliorare il traffico del tuo sito, e aumentare le vendite del tuo e-commerce.

 

Alt Tags

Diamo un’occhiata alla seguente immagine:

Logo Blog Innovazionela parte “alt = Camp 2011 logo”, si chiama tag alt. Fornisce un’alternativa testuale all’immagine e descrive l’immagine. Si posiziona più in alto nei risultati dei motori di ricerca poiché i crawler dei motori di ricerca, come Googlebot, non sono in grado di interpretare effettivamente le immagini. Quindi, interpretano il testo alt associato alle immagini. 

Inoltre, conosci Google Immagini ? Questo strumento è molto utilizzato, e se non metti i tag alt alle immagini, succede che l’immagine non viene classificata da Google Immagini. Ciò significa meno traffico sul tuo sito web. Adesso conosci un altro modo per migliorare il traffico, e aumentare le vendite del tuo e-commerce.

Ora che sappiamo quanto sono importanti i tag alt, andiamo a vedere come scriverne uno:

Prendi la seguente immagine:

t-shirt nera, esempio tag alt

Quale potrebbe esseree il tag alt ottimale per questa immagine ?

Ad esempio: alt = maglietta nera, è troppo vago.

Oppure, alt = t-shirt nera, t-shirt da donna, t-shirt nera con scollo a V, t-shirt nera scollo av, t-shirt nera da donna con scollo a V

Troppe parole chiave, cioè riempimento di parole chiave, spam nei motori di ricerca, quindi non va bene.

L’ideale sarebbe una via di mezzo: alt = t-shirt da donna con scollo av scollatura nera

Questo tag alt include tutte le parole chiave primarie dell’immagine.

 

Potrebbe interessarti anche: Come costruire correttamente le pagine web del tuo sito, e renderlo indicizzabile dai principali motori di ricerca

 

Regola n.1: Scrivi contenuti di forma estesa

Le pagine con contenuti lunghi, avranno un posizionamento migliore su Google rispetto alle pagine che contengono meno di 1.500 parole. Il grafico che puoi trovare su quicksprout lo dimostra

grafico numero parole per posizione serp

Questo grafico mostra per ogni posizione della SERP di google, la lunghezza media (in parole) dei post pubblicati nelle pagine in classifica.  Più il tuo contenuto è lungo, più è probabile che un sito Web esterno ricolleghi al tuo articolo, questo è il motivo. Maggiore è il numero di parole contenute in una pagina, e maggiore è la possibilità di condivisione sociale, quindi maggiore è la probabilità di salire in classifica.

Infatti, un altro studio condotto da quicksprout, ha mostrato la correlazione tra “contenuti di forma lunga e tweet”e “Mi piace di Facebook”:

grafico numero parole per social network

In breve, investi tempo nella scrittura di contenuti coerenti, per informazioni e descrizioni sui prodotti, e servizi offerti dal tuo negozio di e-commerce.

 

Regola n.2: concentrarsi sulle parole chiave long-tail

Le parole chiave a coda lunga sono parole chiave molto specifiche che sono collegate insieme come una frase. Ad esempio “Contenitore isotermico per il trasporto di gelati”. Più le parole chiave sono mirate, più è probabile che attraggono i consumatori che cercano anche prodotti o servizi mirati.

Quindi, se dovessi classificare solo “Contenitore” e cercare questa parola chiave su Google, vedrei quanto segue:

Un negozio di e-commerce che vende solo “Contenitori” avrebbe una forte concorrenza contro 17.000.000 di risultati di ricerca.

Ma se cerco una parola chiave molto specifica, a coda lunga come “Contenitore isotermico per il trasporto di gelati”, otteniamo quanto segue:

52.000 sono molto meno. Meno competizione con parole chiave specifiche significa una maggiore possibilità di essere in prima pagina e quindi posizione migliore in classifica.

In breve, concentrati sulle parole chiave long-tail nelle pagine (prodotti e categorie), per posizionarti in alto sulle piattaforme dei motori di ricerca, e aumentare le vendite del tuo e-commerce.

 

Potrebbe interessarti anche. SEO: posizionamento gratuito o campagne a pagamento

 

Problema n.2: non hai abbastanza backlinks

Esiste una correlazione diretta tra il posizionamento SERP del sito web, e il numero di link verso il sito web. In altre parole, se ci sono molti diversi tipi di domini che rimandano al tuo sito web, la tua classifica migliora.

Non è sufficiente avere un sito Web che si collega alla tua pagina 20 volte. Ma se ci sono 20 diversi siti Web che rimandano verso il tuo sito, anche solo una volta, allora noterai la differenza. Questo è quanto emerso da una ricerca di Backlinko, sintetizzata dal seguente grafico:

Grafico referring domains per posizione google

Come puoi vedere, il numero totale di domini che linkati al tuo sito, si collega direttamente alla posizione elevata di Google. Quindi, come puoi ottenere più backlink, oltre a scrivere contenuti autorevoli ?

La migliore strategia di marketing on line per le aziende, è il blogging. Anche per i negozi on-line, la strategia del blogging consente di:

  • Costruire una rete con potenziali acquirenti;
  • Posizionati come una figura autorevole del tuo marchio;
  • Sviluppare la rete dei backlink;
  • E se il tuo blog viene re-bloggato su altri siti web ?, il numero di backlink esplode

Devi essere sicuro di fornire contenuti di alta qualità e di valore, solo così puoi creare fiducia con il tuo pubblico.

Costruisci fiducia con il tuo pubblico.

I lettori saranno in grado di dire subito se stai creando post, solo per fare una vendita. Il visitatore vuole leggere informazioni utili e oneste. Assicurati di costruire costruire relazioni durature con i potenziali consumatori.

Secondo uno studio condotto da Point Blank SEO, quasi 400 visitatori sono stati generati da un singolo post pubblicato sul blog di Moz:

Non solo ha generato molto traffico, ma sono stati ottenuti 60-80 backlink extra. Addirittura 60-80 link per il tuo negozio di e-commerce solo per poche ore di lavoro.

Ora immagina di raddoppiare, triplicare, quadruplicare (e così via) quel numero quando pubblichi in modo coerente post di alta qualità e di valore.

Ad esempio, esiste lo strumento gratuito Moz’s Open website Explorer, che ti permette di trovare opportunità di link building in siti equivalenti o concorrenti presenti online. Lo strumento è gratuito, ed esiste la possibilità di pagare un premio per le opzioni di ottimizzazione della pagina, controlli di scansione e rapporti per una migliore visibilità sui motori di ricerca.

I collegamenti vengono aggiornati ogni ora, in modo da poter seguire gli altri siti web, con continuità. Quando digiti un URL, vedrai quanto segue:

E più in basso una raccolta di backlinks che è possibile analizzare:

 

 

I backlink sono fondamentali per indirizzare il traffico organico verso il tuo sito web, e aumentare le vendite del tuo e-commerce.

SEO cos'è, come funziona e come ottimizzare il tuo sito

 

 

Se vuoi migliorare la visibilità del tuo sito o del tuo ecommerce, potete cantattarmi inviando una email all’indirizzo info@bloginnovazione.it, o compilando il form contatti di BlogInnovazione.it

Ercole Palmeri

CV Ercole Palmeri

Temporary Innovation Manager

Associato Leading Network

Condividi con noi:
Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Digitale
2
Come usare Google Analytics per potenziare le vendite del tuo e-commerce

Se gestisci un negozio online, c’è uno strumento assolutamente necessario per incrementare le tue vendite: Google Analytics. Google Analytics è uno strumento irrinunciabile, in grado di fornire dati e informazioni utilissime per sviluppare siti Web di diversa natura, e migliorare la posizione nella SERP. Dal reseller al travel, i siti …

Digitale
Guida completa per la gestione dei contenuti duplicati in Magento

Anche se in Magento non vengono create pagine uguali, il sito ecommerce conterrà pagine con contenuti duplicati Google non può capire che tutti gli indirizzi URL dei prodotti duplicati, o contenuti duplicati, di Magento hanno come target la stessa pagina. Gli utenti vedranno la versione più pertinente (secondo Google) dell’URL …

Digitale
4
Come indicizzare al meglio le pagine prodotto del tuo e-commerce, quando hai molti contenuti duplicati

Andiamo a vedere come indicizzare bene il tuo sito, in modo tale che i motori di ricerca possano classificare al meglio le pagine dei tuoi prodotti. Vediamo come indicizzare sito eCommerce al meglio, quando potresti avere molti contenuti duplicati. Nel 2013, il motore di ricerca Google si è reso conto …