Passaggio dal canale singolo al multicanale

Digitale

Il canale singolo è il modello di vendita tradizionale, e si concentra su un unico canale vendita basata sul sistema di distribuzione unica.

I negozianti costituiscono la forza lavoro del mercato retail, operando in negozi offline o negozi online. Inizialmente, questo modello ha permesso il raggiungimento di diversi risultati perché consente di concentrarsi su un singolo canale minimizzando le spese e stimolando la crescita delle vendite. Inoltre, un negoziante dominante in un mercato “per prodotto o servizio“, grazie alla strategia a canale unico potrebbe rafforzare il dominio mantenendo il controllo.

multicanale
Tuttavia, la vendita su un canale unico ha incontrato molte limitazioni rispetto all’era digitale, e sono quindi nati diversi altri canali di vendita. I clienti si aspettano una
esperienza di acquisto più conveniente, utilizzato più canali, più dispositivi e piattaforme. Di conseguenza, una strategia a canale singolo non è più in grado di attrarre i clienti sempre più esigenti.

I rivenditori a singolo canale hanno dovuto aggiornare i propri modelli di business, per il timore di accumulare ritardo nella corsa alla crescita delle vendite.
Il multicanale è nato come un nuovo approccio di vendita al dettaglio, in grado di approfittare del vantaggio tecnologico per soddisfare i clienti con qualsiasi canale di vendita. I clienti hanno scelto questo modello di business, che ha rapidamente dominato il settore della vendita al dettaglio in continua evoluzione.

eCommerce: come si evolve il commercio elettronico per le PMI

eCommerce: passaggio da Multicanale a Omnicanale

Omni-channel: il nuovo modello di vendita online e al dettaglio

Per maggiori informazioni sui nostri servizi eCommerce e SEO/SEM, potete cantattarmi inviando una email all’indirizzo info@bloginnovazione.it, o compilando il form contatti di BlogInnovazione.it

 

Ercole Palmeri
Temporary Innovation Manager

CV Ercole Palmeri
Leggi CV
Associato Leading Network
Associato Leading Network

 

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Digitale
Cosa è Google Tag Manager e a che cosa serve

Google Tag Manager è lo strumento più utilizzato per la gestione dei Tag, quelle porzioni di codice HTML che fanno funzionare Google Analytics, AdWords, Facebook Ads ecc… Il ruolo e il funzionamento di Google Tag Manager è ben sintetizzato dall’immagine seguente, dove è possibile vedere lo stretto legame con Facebook …

Digitale
Come affrontare a lungo termine le modifiche dell’algoritmo di Google

Come avrai sicuramente notato, Google apporta costantemente modifiche all’algoritmo di ricerca. Quando Google implementa nuove modifiche, raramente descrivono la novità. L’algoritmo di Google difficilmente viene esplicitato, ad esempio il twitter che annuncia l’aggiornamento dell’algoritmo è vago… Come prima cosa vediamo come funziona Google: Ci sono circa 200 elementi che intervengono …

Digitale
WooCommerce: come gestire il Catalogo prodotti

Scopriamo come gestire i prodotti in WooCommerce, come creare delle categorie per raggruppare prodotti simili e come generare attributi specifici per ogni prodotto. Dopo aver concluso tutte le configurazioni di base vediamo come gestire la parte fondamentale di un qualsiasi negozio WooCommerce, il Catalogo prodotti. Per rendere la navigazione del catalogo …