I 4 modelli di business delle aziende che operano nel digitale

I 4 modelli di business delle aziende che operano nel digitale
Digitale

Ogni attività già in fase della preparazione della strategia deve definire un modello di business che intende seguire.

Ovvero un insieme di linee guida sul modo di operare per convertire le azioni in valore, sia per il business che per il cliente.

Oggigiorno le aziende sfruttano sempre di più il digitale a livello di marketing strategico e marketing operativo, e le aziende che intendono operare nel digitale, possono essere orientati verso un determinato modello di business.

Sono 4 i modelli principali di business per chi opera nel digitale:

 

MODELLO INCENTRATO SUL BRANDING

Questo modello si pone come obiettivo quello di far conoscere ai potenziali clienti i prodotti e i servizi offerti dall’azienda, ma anche i propri valori per determinare l’immagine aziendale.

Operando nel digitale questa strategia può essere efficace sfruttando i social network (Facebook su tutti); tramite la creazione di una pagina aziendale in cui verranno inserite informazioni chiare sul prodotto e i servizi offerti oltre che ai valori aziendali.

Lo storytelling risulta essere uno strumento molto efficace a livello di branding.

Per una campagna promozionale su Facebook ad esempio sarà utile sponsorizzare i post incentrando la campagna sulle impressioni “cpm” (costo per mille impressioni), in modo da avere una maggiore copertura del post (che aumenterà o diminuirà in base all’offerta), e poter quindi raggiungere più facilmente i potenziali clienti.

 

Potrebbe interessarti anche. Cosa sono la Multicanalità e l’Omnicanalità nell’eCommerce: evoluzione del mercato

 

MODELLO INCENTRATO SULLA LEAD GENERATION

Questo modello invece è incentrato sulla creazione e l’implementazione della lista dei contatti aziendali, e quindi una lista di possibili clienti interessati ai servizi e prodotti offerti dall’azienda.

Nel web marketing tale lista la si può creare tramite operazioni di marketing mirate; in particolare tramite l’utilizzo dei social network, in modo da targettizzare gli utenti in base agli interessi e creare post che rimandino, tramite una landing page, al form di iscrizione alla newsletterdel sito aziendale, in modo da poter ottenere i dati dell’utente ed aggiungerlo alla lista contatti.

news-634808_960_720

La lista contatti serve all’azienda per creare un rapporto con i clienti acquisiti e potenziali, in modo da applicare strategie di e-mail marketing e vendere quindi meglio i propri prodotti e servizi.

Ovviamente tale modello è efficace se l’azienda offre un effettivo valore al cliente (non sempre le e-mail promozionali sono ben viste dagli utenti, e capita spesso che non vengano nemmeno aperte), in quanto essi lasciano le loro informazioni tramite la compilazione di un form.

Tale valore consiste in promozioni esclusive, aggiornamenti anticipati su nuovi prodotti, news….

Rispetto al modello precedente che è incentrato sull’aumento della copertura e delle visualizzazioni, questo modello ha invece come obiettivo l’aumento delle conversioni (in questo caso la compilazione del form per l’iscrizione alla newsletter).

MailChimp è un’ottimo software per la creazione e gestione di una lista contatti.

 

Potrebbe interessarti anche: Business Model Innovation, quali sono le potenzialità del modello

 

MODELLO INCENTRATO SULL’ E-COMMERCE

Tale modello è invece incentrato sull’aumento delle vendite dei prodotti e servizi offerti dall’azienda.

In questo caso il business può essere incentrato solamente sullo shop online o sull’integrazione con il negozio fisico, ad esempio: acquisto online con spedizione diretta, acquisto online e ritiro della merce presso il negozio fisico, prenotazione online e pagamento/ritiro presso negozio fisico.

ecommerce-1706105_960_720

Per questo modello la strategia social ottimale consiste nella creazione di post che rimandino allo shop online, e post caratterizzati da una “call to action” del tipo “acquista ora!” coerenti con i fini di tale modello di business…aumentare le vendite.

Sarà dunque necessario creare dei post e delle call to action accattivanti, e curare il sito e-commerce in modo da mettere bene in risalto il prodotto con belle foto, e magari anche con l’ausilio di programmi di grafica; oltre al fatto che il sito deve essere facilmente navigabile e il più intuitivo possibile, in modo da agevolare l’utente nell’acquisto.

Anche le landing page devono essere studiate bene, in modo che rimandino l’utente nella sezione giusta del sito dove ha visualizzato il prodotto interessato, e diminuire il rischio che l’utente abbandoni il sito senza effettuare la transazione.

In questo modello il remarketing gioca un ruolo molto importante, in modo da raggiungere i clienti che hanno visitato il sito senza aver effettuato la transazione, tramite inserzioni pubblicitarie, ed invogliarli a effettuare l’acquisto (magari per utenti che hanno visitato il sito e non hanno avuto il tempo di concludere la transazione, o per offrire un prodotto complementare ai clienti che hanno effettuato l’acquisto).

 

MODELLO INCENTRATO SULL’ATTIVITÀ LOCALE

Tale modello è adatto per le aziende che incentrano il loro business a livello locale, e quindi hanno l’obiettivo di raggiungere i clienti entro un determinato raggio di chilometri. 

Sarà quindi necessario sfruttare gli strumenti offerti dal web per creare una scheda commerciale dell’attività in modo che sia geolocalizzata, e che disponga di tutte le informazioni utili per l’utente: tipo di attività, prodotti e servizi, indirizzo, numero di telefono, email, sito web, recensioni.

map-947471_960_720

Lo scopo principale è dunque quello di utilizzare il web per fare in modo che gli utenti possano raggiungere il negozio fisico, sfruttando il sempre più utilizzo dei dispositivi mobili alla quale le persone si affidano per trovare i negozi o ristoranti alla quale sono interessati

Google My Business è lo strumento ottimale per questo modello, in quanto ti consente di creare la scheda commerciale della tua attività ed indicizzarla nei motori di ricerca, geolocalizzarla e quindi essere raggiungibile tramite Google Maps, e infine di poter disporre della piattaforma social Google Plus per poter condividere contenuti riguardo l’azienda.

 

 

 

 

Ercole Palmeri

CV Ercole Palmeri

Temporary Innovation Manager

Associato Leading Network

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Droni Ennova by BlogInnovazione
Digitale
Droni e smart glasses: le nuove tecnologie al servizio delle TLC

Manutenere le infrastrutture di telecomunicazioni senza mettere in pericolo i tecnici. Offrire un modello innovativo di intervento a distanza sempre più completo ed efficiente. Questi sono gli obiettivi con cui Ennova ha rivoluzionato il mondo dell’assistenza tecnica alle TLC, grazie all’utilizzo di droni e smart glasses. Nata nel 2010 e …

Remote Collaboration HRC
Digitale
Cos’è la realtà aumentata, e come possiamo sviluppare App

Con uno Smartphone in mano puoi giocare con la realtà aumentata. Puoi scattare selfie con orecchie da coniglio e lingue multicolori a Pokémon Go. Da IKEA per vedere i mobili ambientati in casa propria. L’elenco potrebbe continuare: le app di realtà aumentata sono sempre più diffuse e non servono più …

Incontro Trieste MBA
Digitale
WEB REPUTATION E RICERCA DEL LAVORO: LA GRANDE SFIDA

Un tempo si temeva l’ascolto da remoto attraverso l’intercettazione ambientale o quella telefonica. Negli anni Novanta si fantasticava sulle sorti del pensiero distopico del grande fratello orwelliano divenuto così improvvisamente ingombrante con la realizzazione dell’apparato sorvegliante di Echelon. Tutti erano possibili bersagli ma nella massa, dietro l’ombra dei grandi numeri, …

EnglishItalian