Cosa è l’efficacia e l’efficienza dell’innovazione, come misurare e valutare

Cosa è l’efficacia e l’efficienza dell’innovazione, come misurare e valutare
Metodi

Come essere più efficenti ed efficaci, è una strategia importante ed essenziale in un’organizzazione aziendale. Impariamo a identificare, misurare e valutare tutte le caratteristiche.

Ho potuto verificare particolare attenzione e interesse sull’efficacia dell’innovazione, cioè sull’effettivo risultato e sull’effettivo miglioramento. Solitamente, per mitigare eventuali criticità, cerco di prestare particolare attenzione nella formulazione dei KPI. Anche la gestione delle risorse limitate è una sfida quotidiana, sopratutto se l”obiettivo è migliorare l’efficienza.

Innovazione
l’efficienza dell’innovazione

Le aziende spesso ottimizzano l’efficienza lavorando sulla catena di approvvigionamento, utilizzando tecniche come Six Sigma. Le aziende in questo modo riescono a risparmiare, e a migliorare qualitativamnte.

Ma il paradosso dell’innovazione e dell’efficienza è: come assicuri la ripetibilità in qualcosa che è sempre diverso ?

Il segreto sta nell’adottare processi, kpi e metodologie di lavoro che permettano di progredire quanto basta e non di più. Dovrebbero essere attivi sforzi per trovare nuovi modi per razionalizzare le cose. La direzione maggiore non dovrebbe essere troppo controllante o diretta. I processi di Stage Gate non devono essere troppo onerosi.
Sì, gli elementi di un processo che sono stati mostrati per aggiungere valore ogni volta dovrebbero essere ripetuti in ogni progetto. Ad esempio, i progetti di beni di consumo dovrebbero sempre convalidare idee e concetti. Piani di progetto chiari, semplici e coerenti allineano le risorse.

Potrebbe interessarti anche: Formazione: Project Management per la gestione dell’Innovazione

Potrebbe interessarti anche: Industria 4.0, che cos’è, caratteristiche e come trarne vantaggio

È anche importante distinguere tra l’esecuzione di un progetto bene; e gestire in modo efficiente un portafoglio di innovazione.

L’applicazione della risorsa in cui offre la massima produttività può migliorare notevolmente l’efficienza totale dell’innovazione. È importante avere il giusto equilibrio nei tempi, nella geografia, nei gruppi di lavoro ecc. I criteri appropriati per la priorità e l’allineamento delle decisioni non solo assicurano i progetti giusti, ma evitano anche sforzi ridondanti e disorganizzazione manageriale.
Le mie preferenze includono il valore proiettato della pipeline che, unitamente alla risorsa totale applicata, può darti una misura grossolana ma semplice. Inoltre guida l’azienda a fare tutto il possibile per migliorare l’output, ottimizzando l’allocazione dell’input. Quali squadre sono le più efficaci? Muovere risorse a loro aumentare l’output complessivo? Se si inizia a misurarlo, si potrebbe scoprire.
Open Innovation
Ci vuole molto tempo per costruire una particolare competenza tecnica da zero e un sacco di investimenti. Lavorare in collaborazione con un partner che già ha questa forza, può avere un impatto veramente positivo sull’efficienza dell’innovazione.

Se hai domande specifiche sull’innovazione in azienda, un supporto formativo è consulenziale, potete cantattarmi inviando una email all’indirizzo info@bloginnovazione.it, o compilando il form contatti di BlogInnovazione.it

 

Ercole Palmeri
Temporary Innovation Manager

CV Ercole Palmeri
Leggi CV
Associato Leading Network
Associato Leading Network
Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cosa-vuol-dire-sarti-seguire
Formazione
Cosa vuol dire farti seguire, in azienda…

Io ho imparato a guidare ai tempi in cui non esisteva il navigatore. E, per la verità, non esisteva nemmeno Google Maps! Andare a trovare i clienti era impresa ardua e bisognava affidarsi alle informazioni cartacee: piantine, cartine stradali e Tuttocittà. E quando un collega o un conoscente diceva: seguimi…ti …

gantt-smartsheet
Metodi
Cos’è il metodo del percorso critico

Il Metodo del percorso critico (Critical Path Method) è una tecnica utilizzata per stimare la durata di un progetto analizzando quale sequenza di attività ha la minima quantità di flessibilità di pianificazione.   Il percorso critico è rappresentato dalla sequenza di attività per le quali non è ammesso nessun ritardo, …

anatra nemico alleato
Formazione
Se il tuo nemico diventa un alleato

Due anni fa, una classe quinta di un Liceo Classico dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Luosi” di Mirandola (MO) mi chiamava “prof”. Per 8 mesi ho collaborato con la prof. di inglese come consulente per un laboratorio di comunicazione. “Chiamatemi pure Emanuela, non sono una docente”, ho replicato io al primo …